Con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 159 del 2015 viene concessa un’altra chance ai contribuenti, ovvero diventa operativa la possibilità di presentare un’istanza di dilazione per precedenti rateazioni scadute.

In particolare, il decreto attuativo riammette al beneficio della rateazione, fino ad un massimo di 72 rate mensili, i piani già concessi alla data di entrata in vigore del Decreto Legislativo, ma decaduti nell’arco dei 24 mesi precedenti (quindi decaduti nell’arco temporale 22.10.2013 – 21.10.2015).

Tuttavia tale possibilità è subordinata ad una specifica richiesta da parte del contribuente che deve essere presentata entro il termine improrogabile del 21 novembre 2015 (30 giorni dalla data di entrata in vigore del Decreto). Si fa altresì presente che il contribuente decade dal nuovo piano di rateazione con il mancato versamento di solo due rate anche non consecutive (anziché delle 5 rate in caso di normale rateazione).

Ricordando che il termine perentorio è fissato per il 21 novembre 2015, lo Studio resta a disposizione per fornire qualsiasi informazione e chiarimento sull’argomento trattato nonché per fissare un appuntamento con i nostri esperti al fine di valutare ed avviare la pratica.